Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su OK, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni

Sei qui: HomeDiariI nostri diariAsiaSultanato dell'Oman

Diario di viaggio

Sultanato dell’Oman

Aprile 2018

Si parte il 22 aprile per l’Oman, il corno d’Arabia.
Sarà un viaggio dove deserto, mare e montagne ci regaleranno paesaggi sconfinati e indimenticabili. Vivremo giorni intensi e appassionati in un paese velato di misteri, la vera terra delle “Mille e una Notte” dove Sinbad il marinaio viveva le sue fantastiche avventure. Questo viaggio inizia con un meraviglioso tramonto, sul molo di Fiumicino, che preannuncia l’alba di un nuovo giorno, un giorno speciale in cui inizia per noi un’altra avventura in giro per il mondo.

   
    Volo Roma-Abu Dhabi
Volo Abu Dhabi-Muscat

Partiamo il giorno in cui tanti anni fa nacque la mia mamma. Sull’aereo riaffiorano ricordi indelebili…sarò sempre vicina a te…mi disse prima di morire…quelle parole accompagnano sempre i miei giorni…avverto una presenza che non mi abbandona mai…una luce che sembra illuminare la mia vita… la mamma è sempre un faro in ognuno di noi. Strano questo viaggio…la vita e la morte si incontrano…il 27 aprile di nove anni fa la mia mamma mi ha lasciato per sempre. Voglio dedicare a lei questo diario di vita…a lei che ci ha accompagnato in tante altre avventure in giro per il mondo e che continua a vivere dentro di me…un sorriso riattiva i ricordi...una lacrima vorrebbe uscire dai miei occhi…non uscirà…sono forte, mamma…

Conosciamo i nostri compagni di viaggio direttamente a Muscat come ci ha riferito il nostro contatto telefonico della Boscolo…una bella brigata.
E’ proprio vero chi viaggia vive una seconda volta, mi sento già libera dalle ragnatele della quotidianità e sento che anche questo viaggio sarà un’ottima terapia per la mia anima, un’iniezione di adrenalina che mi farà rinascere. La nostra guida, originaria della Tunisia, ci fa subito innamorare di questo sultanato i cui abitanti gentili e molto ospitali rispettano tutte le culture e le religioni: un’oasi mite e tollerante dove non c’è traccia di criminalità e di tensioni sociali. Un paese che l’attuale sultano, sul trono dal 1970, ha radicalmente riformato avviandolo verso la modernità senza distruggere le tradizioni e mantenendo un’intangibile atmosfera di pace con tutti i paesi della zona. Gli omaniti, da parte loro, vogliono conservare la propria identità e non vogliono essere schiacciati da un mondo globalizzato. Yallah…comincia il nostro tour.

Scroll to Top